MOTORI
Motorshow di Bologna: Chrysler e Lancia insieme
Scritto il 2010-12-09 da ezzelino su News auto

Per la prima volta il marchio Chrysler è stato presentato all'interno del gruppo FIAT. In particolare insieme a Lancia, più vicina al brand americano in termini di target.

L'acquisizione da parte di FIAT non è stata solo una mossa strategica per sfruttare la rete di concessionari USA e che stanno portando fortuna alla piccola 500 che sta riscuotendo grande successo, ma di fatto completa una gamma di prodotti coprendo alcune lacune, come ad esmpio il monovolume, la SW ed i fuoristrada.

C300 è una SW particolare. Le forme ricordano le vetture di qualche decennio fa, con un frontale ampio e aggressivo che ospita un propulsore potente in un auto di lusso.

A Bologna abbiamo visto il nuovo 3.0 V6 24V Common Rail con ben 218 cv. Spaziosa, comoda, ottima nelle rifiniture, lussuosa. La 300C è la classica auto di cui o ti innamori o non ti piace affatto, a noi è piaciuta moltissimo.

L'unico neo è il prezzo... Per averla bisogna sborsare oltre 42.000€ iva inclusa.

Tornano di attualità le immagini della nuova ed ipotetica 127 di Fiat, in realtà rendering realizzati dal designer David Obendorfer. Infatti, queste immagini risalgono al 19 marzo dello scorso anno, quando furono pubblicate dal sito "Designboom". La Fiat 127 del terzo millennio resterà un puro e semplice esercizio di stile, anche se Obendorfer ha menzionato anche le dimensioni reali che potrebbe avere la vettura. Dato che deriverebbe dall'attuale Fiat Punto, la nuova 127 potrebbe essere lunga 417 cm, larga 175 cm e alta 144, mentre il passo ammonterebbe a 251 cm. Nonostante l'improbabile produzione della relativa versione di serie, l'auto è piaciuta a Lapo Elkann che, nella giornata di ieri, ha scritto la frase "I love this Fiat 127 prototype!" sulla propria pagina ufficiale di facebook. Una grande dimostrazione di stima per David Obendorfer, autore anche dei rendering della nuova Renault 4 e, recentemente, della nuova Fiat 600 del terzo millennio. La storica Fiat 127 risale al 1971, quando debuttò la variante a due porte con il motore 900, seguita l'anno dopo dal modello a tre porte. Nel 1974 fu la volta della lussuosa versione Special, mentre nel 1976 partì la commercializzazione della variante a quattro porte prodotta da Seat in Spagna. La seconda serie della 127 fu introdotta nel 1977, con la gamma ampliata anche all'altro propulsore 1050 di origine brasiliana. Altre declinazione della seconda serie della Fiat 127 furono la sportiva versione Sport da 70 CV del 1978, affiancata l'anno seguente dalla versione Top con il tetto apribile, nonché dalla speciale Rustica con lo stile da fuoristrada e allestita da Lamborghini. Nel 1980, invece, debuttarono le inedite varianti con la carrozzeria a cinque porte e la station wagon Panorama. La gamma della 127 fu ampliata alla versione Diesel nel 1981, anno in cui fu introdotta la terza serie proposta negli allestimenti Super e Special. Infine, nel 1983, parallelamente al debutto della erede Uno, la gamma della Fiat 127 fu limitata alla sola versione unificata.

Auto - Autoinmente

All'ultima edizione del Salone di Parigi, tenutasi questo mese di ottobre, Peugeot ha presentato la 308 GT, disponibile sia nella variante hatchback a cinque porte che con la carrozzeria station wagon Sw. Si tratta della versione sportiva della nuova Peugeot 308, proposta in due declinazioni: una con il motore a benzina 1.6 THP da 205 CV di potenza e 285 Nm di coppia massima, l'altra con il propulsore diesel 2.0 BlueHDi da 180 CV di potenza e 400 Nm di coppia massima. Entrambe le motorizzazioni sono omologate alla normativa Euro 6. Grazie anche all'abbinamento con il cambio manuale a sei marce, la 308 GT a benzina accelera da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi. Inoltre, la dotazione di serie comprende anche il dispositivo Stop&Start. Il motore diesel della Peugeot 308 GT, invece, è abbinato al cambio automatico EAT6 che contribuisce anche sul piano dell'efficienza, dato che la vettura consuma 4 litri di gasolio per 100 km ed emette solo 103 g/km di CO2, stando a quanto dichiarato ufficialmente dalla stessa Casa del Leone. Esteticamente, la Peugeot 308 GT è riconoscibile per i cerchi in lega Diamant da 18 pollici con gli pneumatici Michelin Pilot Sport 3, il diffusore posteriore di colore nero con il doppio terminale di scarico e l'assetto sportivo ribassato di circa 10 mm. All'interno, invece, è previsto il rivestimento in Alcantara di serie o in pelle Club Nappa come optional, entrambi con impunture di colore rosso. Tra le colorazioni, infine, figura anche la tinta Magnetic Blue, specifica per la 308 GT.

Auto - Autoinmente

AUTOINMENTE
MOTORI


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2014 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002