MOTORI
Yaris Hybrid, avviata la produzione
Scritto il 2012-04-25 da francescom su News auto

Fonte: www.japanesesportcars.com

Valenciennes, nord della Francia, al confine con il Belgio. E' qui che si producono le auto del futuro. E' in quel luogo, al centro dell'Europa, che verrà assemblata la prima vettura ibrida del segmento b del marchio Toyota: la Yaris Hybrid.

In realtà, retorica a parte, è presto per dire se le vetture ibride saranno il futuro del mercato dell'automobile, anche se, considerando tutte le forme disponibili, al momento sembrano essere la soluzione più interessante per ovviare, almeno in parte, al caro-benzina e al probabile aumento, in futuro, delle tariffe dei carburanti. La Yaris Hybrid, in particolare, è una citycar dai costi di gestione estremamente competitivi e un notevole spazio interno: le batterie agli ioni di litio e il serbatoio del carburante, sono stati infatti posizionati al di sotto del divano posteriore, lasciando invariato l'abitacolo e il bagagliaio.

Makomoto Sano, il presidente di Toyota Motor Manufacturing France (TMMF), durante la recente  cerimonia di inaugurazione della linea, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di inaugurare la produzione della prima vettura full hybrid di segmento B in Europa. La produzione di questo importante modello porterà un futuro più promettente sia per la TMMF che per la regione Valenciennes. Con il costo dei carburanti alle stelle, la Yaris Hybrid si propone come una valida soluzione al problema del caro benzina”.

Sono passati 20 anni da quando il Toyota RAV4 ha fatto il suo debutto sul mercato. Il fuoristrada giapponese ha fatto da apripista ad un segmento di mercato che nel 1994 non esisteva ancora e in questi 20 anni ha raccolto successi importanti e duraturi tanto da essere ancora oggi tra le vetture più vendute al mondo. Sin dalla nascita Toyota RAV4 è stato sinonimo di avventura, versatilità e grande affidabilità, quest'ultima confermata dalla significativa longevità del modello come dimostra il fatto che più del 90% degli oltre 5 milioni di esemplari vendute dal 1994 ad oggi è ancora in circolazione. Per festeggiare il 20° Anniversario del Toyota RAV4 il costruttore giapponese ha organizzato un tour off-road che ha portato il fuoristrada a cimentarsi con gli emozionanti e suggestivi percorsi del Peloponneso, in Grecia. Un evento celebrativo ma anche un’occasione per testare le qualità da fuoristrada puro, che si aggiungono a quelle da SUV versatile per la guida di tutti i giorni, dell’attuale generazione del RAV4. Il Toyota RAV4 oggi sul mercato ha migliorato l’efficienza, sia in termini di consumi che di emissioni inquinanti. Questo nonostante il fuoristrada nipponico sia cresciuto di dimensioni rispetto alla precedente generazione, offrendo maggiore spazio e comfort a conducente e passeggeri. Comodo dentro e moderno fuori grazie al design ammodernato e all'introduzione della nuova livrea Dark Brown Metallic e dei nuovi cerchi in lega da 18 pollici. Nell'ultimo modello del RAV4 non sono ovviamente mancate le novità tecniche e meccaniche, tra le quali vanno segnalate l’introduzione nella gamma motori del nuovo propulsore turbodiesel D-4D da 2.0 litri con 124 CV di potenza e 390 Nm di coppia massima, abbinato, così come tutta la gamma a trazione integrale all'innovativo e sofisticato Integrated Dynamic Drive, un sistema che gestisce in modo intelligente la trazione assicurando la massima sicurezza e stabilità in qualsiasi condizione di guida. Sponsored by Toyota

Auto - Comunicablog

Compie 20 anni la Toyota RAV4, prima SUV della Casa di Nagoya. La vettura fu presentata ufficialmente al Salone di Ginevra del 1994 e rappresentava la versione di serie della concept car RAV-Four esposta al Salone di Tokyo del 1989, mentre la sigla era l'acronimo di Recreational Active Vehicle 4WD. La prima generazione della RAV4 era disponibile solo nella variante a 3 porte, lunga 369 cm. Era equipaggiata con il motore 2.0 a benzina da 129 CV, montato trasversalmente ed abbinato alla trazione integrale permanente. Altre caratteristiche della Toyota RAV4, peculiari rispetto alle tradizionali fuoristrada dell'epoca, erano il telaio monoscocca e le sospensioni indipendenti. Quest'auto fu venduta in 53.000 unità nel primo anno di commercializzazione, quantitativo poi raddoppiato l'anno seguente, triplicato nel 1996 e decuplicato l'anno scorso. Dal 1994 ad oggi, Toyota ha venduto oltre 5 milioni di RAV4, di cui 1,3 sul mercato europeo. Le doti della RAV4 da sempre apprezzate sono la maneggevolezza e la versatilità, nonché la sicurezza e la versatilità legate alla guida rialzata. Dopo il debutto, l'altra tappa importante per la Toyota RAV4 è stata l'introduzione, nel 1996, della variante a 5 porte, lunga 410 cm. La seconda generazione della SUV nipponica ha debuttato nel 2000, con la variante a 3 porte più lunga di 5,5 cm e la variante a 5 porte più lunga di 4 cm, entrambe equipaggiate con il motore 2.0 a benzina da 150 CV. Nel 2002, invece, è stata la volta della motorizzazione diesel 2.0 D-4D. La terza generazione della RAV4 è stata introdotta nel 2006, solo nella variante a 5 porte più lunga di 19 cm rispetto alla precedente. La gamma comprendeva il motore 2.0 VVT-i a benzina e il propulsore diesel 2.2 D-4D, ma la novità più importante fu la trazione integrale a controllo elettronico. L'attuale quarta generazione della Toyota RAV4 è in vendita dallo scorso anno, sempre disponibile nella sola variante a 5 porte, con la carrozzeria più lunga di 23,5 cm rispetto alla precedente. La gamma Model Year 2014 comprende la nuova unità 2.0 D-4D da 124 CV di potenza e 310 Nm di coppia massima, al fianco delle già esistenti motorizzazioni 2.0 VVT-i e 2.2 D-4D. Altre novità di quest'anno sono la colorazione Dark Brown Metallic, i cerchi in lega da 18 pollici a 10 razze con parti in acciaio satinato e brunito, nonché gli interni in pelle dell'allestimento Lounge di colore nero o beige a doppia tonalità. Sponsored by Toyota

Auto - Autoinmente

Tra i dubbi che serpeggiano nella testa di chi vorrebbe acquistare una vettura a basso impatto ambientale c’è quello relativo al piacere di guida e alle prestazioni che vetture ibride ed elettriche sono in grado di offrire. A spazzare via ogni perplessità di questo tipo ci pensa la gamma Toyota Hybrid che propone una serie di autovetture che all’elevata efficienza dall’alimentazione ibrida uniscono uno spiccato dinamismo e piacere di guida, con capacità prestazionali che non hanno nulla da invidiare alle auto con alimentazione “tradizionale” (benzina o diesel). Il costruttore giapponese propone sei modelli auto che fanno affidamento sull’alimentazione ibrida. Si tratta di Auris Hybrid, Auris Hybrid Touring Sports, Yaris Hybrid, Prius, Prius+ e Prius Plug-in, una gamma variegata per soddisfare esigenze differenti accomunate dalla voglia di risparmiare in termini di consumi e di ridurre in maniera consistente il livello delle emissioni inquinanti. !function(a,b,c){var d=a.getElementsByTagName(b)[0];a.getElementById(c)||(a=a.createElement(b),a.id=c,a.src=("https:"==document.location.protocol?"http://player-services.goviral-content.com".replace(/^http\:/,"https:"):"http://player-services.goviral-content.com")+"/embed-code/index/find?placementVersionId=4326248813969534081550887",d.parentNode.insertBefore(a,d))}(document,"script","gv_script_4326248813969534081550887"); Per toccare con mano le qualità della tecnologia ibrida la Casa automobilistica nipponica, grazie all’iniziativa Toyota Hybrid Love, offre la possibilità di prenotare gratuitamente un test drive e mettersi alla guida di una delle vetture ibride di Toyota. Al volante di un’auto della gamma Toyota Hybrid basta percorrere poche centinaia di metri per capire che le prestazioni sono comparabili o superiori a quelle di una vettura con motore benzina. Il perché è nel lavoro in sinergia che i due motori, quello termico e quello elettrico, svolgono in accelerazione. Mentre nelle ripartenze è il propulsore elettrico ad agire da solo, mediamente fino ai 50 km/h prima di richiedere il contributo del motore termico, abbattendo così in maniera considerevole i consumi e le emissioni di CO2. Sponsored by Toyota

Auto - Autoinmente

AUTOINMENTE
MOTORI


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2014 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002