MOTORI
Mercedes Benz SLS AMG GT, supercar emozionante
Scritto il 2012-06-20 da Gaetano Scavuzzo su Auto sportive

Fonte: extravaganzi.com

In casa Mercedes Benz è tempo di rinnovi per una  delle supercar tedesche più affascinanti e apprezzate, la SLS AMG GT. Già riconoscibilissima nel suo design unico la vettura è stata resa ancora più atletica e muscolosa che esaltano ancora di più qualora ce ne fosse bisogno l’anima da sprinter dell’auto. Alcuni dettagli sono degni di nota: fari e gruppi ottici posteriori oscurati, pinze dei freni in rosso e dettagli in nero lucidato a specchio.

Un’estetica che lascia a bocca aperta gli appassionati e rischia di distogliere l’attenzione da quello che si nasconde sotto il cofano, ovvero un motore che è sintesi di potenza assoluta. Il propulsore che monta la nuova SLS AMG GT di casa Mercedes è un V8 6.3 AMG di ben 591 cavalli, una potenza tale che consente alla vettura di passare da 0 a 100 km/h in appena 3,7 secondi, mettendocene 11,2 per raggiungere i 200 km/h.

Per gestire tanta potenza c’è il cambio sportivo a 7 marce AMG Speedshift DCT, meno fluido ma più diretto e immediato, con una rapidità di risposta senza paragoni. L’arrivo sul mercato italiano è previsto per il prossimo ottobre e sarà venduta ad un prezzo di 213,120 euro, mentre per la versione Roadster il prezzo di vendita sarà di 221.590 euro.

In occasione delle Ferrari Finali Mondiali 2014, celebrazione di fine anno che conclude l’annata sportiva del Cavallino, la Casa di Maranello ha presentato la Ferrari FXX K. Sul circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi ha fatto la sua comparsa il bolide della Rossa, una supercar estrema realizzata sulla base della LaFerrari ma con una serie di novità sul design, sulla dotazione aerodinamica e sulla meccanica. La Ferrari FXX K è una vettura-laboratorio che ha spinto al massimo il concetto di estremo come dimostra il sistema propulsivo ibrido montato sotto il cofano. La FXX K è mossa da un motore V12 da 6.262 cm3 da 860 CV che lavora insieme ad un propulsore elettrico da 190 CV facendo così arrivare la potenza complessiva dell’hypercar del Cavallino ad un notevole 1.050 CV. Una potenza che farà divertire in pista i pochissimi e fortunati clienti-collaudatori che hanno già prenotato tutti i pochi esemplari della Ferrari FXX K che verranno prodotti, che in ogni caso saranno meno di 40 fanno sapere da Maranello. La nuova supercar ha dunque già fatto registrare il sold out dell'intera produzione prevista con ognuno degli acquirenti della FXX K pronto a pagare i 2,5 milioni di euro (tasse escluse) fissati come prezzo del nuovo gioiello aerodinamico del Cavallino.

Auto - Autoinmente

Teatralità, alto design, grande bellezza ed una sensazione di piacere diffuso che dalla punta delle dite arriva dritta al cervello. Guidare l'Audi R8, sopratutto in versione Spyder con il motore V8 da 430 cavalli che grida dietro le orecchie, è un'esperienza esaltante e memorabile ma non terrificante. Perche per entrare in sintonia con alcune supersportive è richiesto tempo e savoire-faire al volante mentre con la R8 il divertimento più assoluto parte dal primissimo metro. L'auto è infatti splendidamente bilanciata e dato che la trazione è integrale ma con prevalenza di coppia sulle ruote posteriore, a sensazioni di pura sportività la R8 aggiunge stabilità, grip e sicurezza. In altre parole se non si cerca il limite la R8 è facile facile da guidare e con un assetto ragionevolmente comodo in relazione alle performance (0 a 100 in poco più di 4 secondi, velocità massima vicina ai 300 orari). Ed anche quando si spinge al massimo in pista, le reazioni di questo gioiello made in Inglostadt sono lineari e prevedibili con un sovrasterzo facilmente controllabile grazie al sistema Audi quattro, alla precisione dello sterzo ed all'ineccepibile distribuzione dei pesi. Ingegneria ai massimi livelli dunque, che unita a prestazioni da batticuore ed un design che resterà nella storia generano l'inimitabile. La R8 è quasi una scultura in movimento dotata di un eccezionale magnetismo grazie a proporzioni calibrate al millimetro. In questo particolare momento storico è facile che una fuoriserie generi improperi piuttosto che sospiri di ammirazione. Ma con la R8, dal Mugello, alle strade dei centauri Ducati (passo della Futa e della Raticosa) come al Relais La Suvera (foto di copertina) la gente non riusciva a staccarle gli occhi di dosso. Questo perchè oltre ad essere bella, la R8, almeno in'Italia, è anche rara e per nulla inflazionata. E chi ha la fortuna di possederla, può anche contare s'una discreta abitabilità (in relazione ai due posti sia chiaro), tecnologia e sopratutto su quello splendido feeling di occasione speciale ogni qualvolta si è al volante. Noi vi diamo appuntamento alla prossima supercar e vi lasciamo con una serie di scatti del nostro viaggio dal Mugello alla Val d'Orcia    

Auto - Ontheroad

AUTOINMENTE
MOTORI


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2014 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002