MOTORI
Audi sceglie Londra per il suo primo Cyberstore
Scritto il 2012-07-24 da Mac su News auto

Il blasonato marchio automobilistico tedesco Audi - Gruppo Volkswagen - ha scelto la capitale britannica per lanciare il suo primo negozio virtuale. Audi City, questo il nome del cyberstore della Casa dai 4 cerchi che ha aperto i battenti vicino alla famosissima Piccadilly Circus, rappresenta una vera novità nel settore automotive, dato che, in barba alla tradizione delle concessionarie, in realtà è del tutto virtuale, o meglio, per essere più chiari, le auto non ci sono proprio.

L’azienda Ingolstadt ha in programma di aprire una ventina di Audi City entro il prossimo 2015, ognuno dei quali sarò localizzato nel cuore delle più importanti metropoli mondiali. Ogni Audi City potrebbe essere definito una boutique di design, un luogo di incontro per gli appassionati del brand, dove verranno organizzati eventi e si potrà contare sull’assistenza di personale Audi. Forzando un po’ la mano, possiamo immaginare gli Audi City degli spazi alla Apple Store, anche se, in questi ultimi, gli oggetti fisici – iPhone, iPad etc – sono presenti in carne ed ossa, ope, in alluminio e silicio. L’unico modo per toccare i bolidi Audi, è quella  appunto virtuale grazie alla visualizzazione di tutta la gamma su schermi Lcd, dove si potrà scegliere scegliere modello e configurazione; il tutto poi verrà tradotto in scala 1:1, sul wall screen, colori ed equipaggiamenti inclusi, con la possibilità di approfondimenti tecnici con video e animazioni. Last but not least, visto che siamo nel Regno Unito, verrà consegnata una chiavetta Usb con la configurazione salvata. Dopodichè, se la volete provare, dovete andare in un concessionario, vero!

Articoli Correlati
Il web spalanca una serie di possibilità ed offre vantaggi che spesso sottovalutiamo. La forte espansione del settore e-commerce dovrebbe far riflettere: l'acquisto online non vuol dire solo trovare opportunità per risparmiare ma anche, e soprattutto, poter dedicare più tempo alla ricerca, alla documentazione, al confronto, e ad una valutazione attenta e consapevole dei prodotti. Oramai online è possibile acquistare proprio tutto, persino le gomme auto! Non c'è da stupirsi perché, nel caso degli pneumatici, si tratta di un prodotto estremamente tecnico; acquistare pneumatici online permette quindi di prestare maggiore attenzione ad una serie di fattori che consentono di individuare gli pneumatici più adatti alla vettura e alle esigenze di guida. Cosa questa tutt’altro che scontata se consideriamo che ancora tanti automobilisti che si affidano all’impulso, a informazioni sommarie o al "sentito dire" per decidere quale tipo di pneumatici auto acquistare. Pneumatici auto: l'importanza di scelte consapevoli Una scelta consapevole passa da una serie di informazioni che è bene conoscere prima di procedere all’acquisto. Per scegliere i pneumatici auto online più adatti bisogna considerare una serie di elementi, tra i quali sono imprescindibili il sapere quale tipologia di auto (berlina, SUV, familiare, citycar, ecc…) è destinataria delle nuove gomme, che tipo di guida sono solito imprimere alla vettura, in quali tipologie di strade e in che condizioni climatiche cammino prevalentemente e quanti chilometri percorro all’incirca ogni anno con l’auto. Dare dalle risposte quanto più precise a queste domande significa per l’automobilista riuscire a creare l’identikit perfetto per lo pneumatico più adatto alle proprie esigenze. In questo modo si restringerà di molto l’obiettivo intorno a delle gomme specifiche e di conseguenza sarà molto più semplice, veloce ed immediato riuscire ad effettuare il confronto tra gomme auto di costruttori diversi ma accomunate da caratteristiche simili. Dopo aver trovato le peculiarità giuste che devono avere gli pneumatici, il web consente di fare un confronto particolarmente comodo e veloce tra le gomme delle diverse marche. I costruttori solitamente consigliano già, in base alle caratteristiche dell’auto e alle variabili elencate precedentemente, alcuni pneumatici piuttosto che altri. Per completare la comparazione, oltre ovviamente al rapporto qualità/prezzo, che in molti casi rappresenta la discriminante principale nella scelta di molti automobilisti, ci si può affidare anche ai test in strada sui vari pneumatici effettuati da enti terzi, e dunque super partes, che rappresentano un ulteriore e solida base sulla quale poggiare la propria decisione d’acquisto. Ricordiamo sempre che lo pneumatico giusto consentirà di abbassare i consumi della nostra vettura e ne aumenterà considerevolmente la sicurezza. Inoltre, optare per gli web pneumatici permette anche di risparmiare sul prezzo di acquisto. Non sottovalutiamo l'importanza di fare la scelta giusta! Sponsored by Gomme-Auto.it

Auto - Checlasse

Per il lancio della nuova XC90, Volvo annuncia una collaborazione speciale con il dj e produttore svedese Avicii, una delle più affermate promesse del panorama musicale electro house europeo. Due volte nomitato ai Grammy Awards, tra i top DJ secondo la classifica stilata da DJ Magazine, Avicii ha fatto ballare i club di mezzo mondo con pezzi come I Could Be the One (ft.Nicky Romero), Wake Me Up, You Make Me, Hey Brother, e Addicted to You. La Casa automobilistica e Avicii hanno collaborato alla realizzazione del nuovo video del performer che ha reinterpretato il celeberrimo brano Feeling good di Nina Simone in chiave contemporanea. Il brano, sapientemente reworked dal dj, vedrà l'intervento di Audra Mae, voce densa e potente della musica country-folk, con cui Avicii ha già avuto modo di collaborare in passato. Il video è girato tra Stoccolma e Osterlen, nel sud della Svezia, nei luoghi cari ad Avicii, e racconta attraverso le immagini un processo di cambiamento vissuto dall'artista che, negli ultimi sei anni, ha girato per il mondo in una continua tourné non-stop. Come lo stesso Avicii, al secolo Tim Bergling, ha spiegato: "Volvo mi ha incoraggiato ad esplorare questo processo di cambiamento e visualizzarlo nel video musicale". Il video sarà disponibile in anteprima sul web a partire da venerdi 8 maggio, proprio in occasione del lancio della nuova Volvo XC90. Con questa collaborazione Volvo conferma la propria sensibilità verso lo scenario pop, contemporaneo ed innovativo. Come spiega Alain Visser, Senior Vice President Sales, Marketing & Customer Service di Volvo Car Group: "Siamo davvero felici di avere l'opportunità di collaborare a stretto contatto con Avicii per questa campagna. Volevamo dire al mondo che Volvo sta entrando in una nuova Era, si tratta di un nuovo inzio". Visto il percorso di trasformazione che Volvo Car ha voluto imprimere al proprio brand, affermando in maniera definitiva il proprio carattere di produttore di auto di lusso...il messaggio è decisamente arrivato! Sponsored by Volvo

Auto - Comunicablog

La carrozziera è un omaggio senza tempo al design automobilistico; gli interni sono la quintessenza della razionalità Volkswagen, le sospensioni garantiscono lo stesso comfort di un divano di Cassina e con il motore 2000 TDi da 110 cavalli (ma c'è anche il 150 per chi cerca un pelino più di schnell) ci si dimentica di fare il pieno senza dover però rinunciare all'accelerazione. Aggiungiamo poi tutta la collaudata tecnologia di Wolfsburg, chicche retrò sparse qua e là, una qualità complessiva ineccepibile ed una cappotta in tela- che, cosa rara, è stilosa anche quando è alzata e che  nulla sottrae all'armonia visiva del modello - per guidare a strettissimo contatto con natura, elementi, profumi primaverili e panorami e rendere il tutto ancora più speciale. Personalmente sono stato sempre un fan delle cabriolet, e il Maggiolino non solo non fa eccezione ma è anche una della cabriolet più azzeccate assieme alle spyder tipo Mazda Mx-5 o Porsche Boxster. Privare una vera sportiva del tetto significa compromettere buona parte dell'handling, o comunque irrigidire a dismisura telaio e sospensioni per compensare alla mancanza di struttura in alto, le berline con la capote (fatta eccezione per la Rolls Royce Phantom Drophead) non funzionano su più livelli ne valorizzano chi è al volante,  e le utilitarie cabrio per fortuna non si sono mai affermate. Con la Beetle invece non si rischiano di alterare le prestazioni e non ci sono di mezzo seriose silhouette che stridono con il tetto in tela, che è un elemento ludico, gioioso, libertino e ironico. Con il Maggiolone Cabrio ho percorso quasi 500km partendo dalla sede VW di Verona. La prima tappa sono state le vigne che diventeranno Amarone e le Ville del Palladio in Valpolicella. Da li abbiamo fatto rotta verso Bardolino, quindi Lazise seguita dalla bellissima Peschiera con le sue mura fortificate sull'acqua e le rovine romane e poi nell'eterna Sirmione per concludere con Solarolo e Salò; famosa per un sacco di ragioni sbagliate ma comunque affascinante per architettura e posizione. Gli alberghi del percorso sono stati il  Byblos Art Hotel e il Piccola Vela di Desenzano; intima e perfettamente valorizzata villa storica con vista lago, un bel giardino di fiori a agrumi ed un ottimo rapporto qualità prezzo. Tornando alla Beetle, l'itinerario mi ha dato modo di scoprire senza fretta le qualità del modello, dove l'unico problema è la limitata praticità - rovescio della medaglia di tutte le cabrio -  e se tutti e quattro i possibili passeggeri hanno un bagaglio. Per il resto l'esperienza Beetle è rasserenante - perche l'auto non trasmette mai urgenza - distensiva ed esteticamente piacevole in ogni sua forma e dettaglio. Ed è quest'ultimo dettaglio che separa il Maggiolone dalla concorrenza; perchè molte auto, con o senza tetto apribile, sanno essere quiete, guidabili, efficenti e ben progettate, ma pochissime trasportano con se storia, cultura, ideali e visioni provenienti dai decenni più significativi e rivoluzionari del novecento.   

Auto - Ontheroad

AUTOINMENTE
MOTORI


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2015 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002