MOTORI
Ford Focus ST, sta per arrivare anche in Italia
Scritto il 2012-07-03 da Gaetano Scavuzzo su Schede auto

Fonte: carguideblog.com

Ancora qualche mese d’attesa e nelle concessionarie italiane arriverà la nuova Ford Focus ST, già ordinabile in diversi Paesi europei. La sportiva a cinque porte della casa americana è stata presentata in anteprima all’ultimo Salone di Francoforte e adesso a pronta a invadere le strade di tutto il mondo, comprese quelle italiane.

Esordirà in estate in Nord America e in autunno in Europa, arrivando in Italia entro la fine dell’anno. Non è stato ancora rilasciato il prezzo ufficiale ma si parla di circa 30.000 euro. Novità e miglioramenti sotto ogni aspetto rispetto al modello precedente, come raccontano gli ingegneri di Ford, ed in particolare nel sound e nell’anima sportiva della vettura. Una sportività esaltata dalla sospensioni e dal telaio ribassato di 10 millimetri per coinvolgere il conducente in un’esperienza di guida sportiva esaltante.

A spingere la nuova Focus c’è il motore EcoBoost turbocompresso 2.0 litri con una potenza di 250 cv in grado di raggiungere la velocità massima di 248 km/h e di passare da 0 a 100 km/h in soli 6,5 secondi. Ottime prestazioni anche dal punto di vista dei consumi con 7,2 litri di carburante ogni 100 km, mentre le emissioni di CO2 (ora pari a 169 g/km) sono scese di ben il 20% rispetto al modello precedente.

La Ford Focus è stata recentemente sottoposta al restyling di metà carriera, con cui ha debuttato il nuovo frontale caratterizzato dalla presenza della calandra di forma trapezoidale. Il rinnovamento estetico riguarderà sia la variante berlina a cinque porte che la Focus Wagon con la carrozzeria station wagon, da sempre molto richiesta sul mercato italiano. Tra le nuove colorazioni, inoltre, figurano le tinte Ocean Blue e Light Blue. La gamma delle motorizzazioni prevede molte novità, come il propulsore a benzina 1.5 Ecoboost da 150 CV di potenza, affiancato dal motore diesel 1.5 TDCi declinato nelle versioni da 95 CV con il cambio manuale a sei marce e 120 CV con il cambio automatico PowerShift. La Focus restyling è disponibile anche nella versione ecoNetic a basso impatto ambientale con l'unità 1.0 Ecoboost a benzina da 99 g/km di emissioni di CO2, nonché con il motore diesel 2.0 TDCi da 150 CV. Al top di gamma, invece, si pone la versione sportiva ST, proposta sia con il propulsore a benzina 2.0 Ecoboost da 250 CV che con il motore diesel 2.0 TDCi da 184 CV. Per quanto riguarda gli optional, per la rinnovata Ford Focus sono disponibili, tra gli altri, il sistema multimediale Sync 2 con lo schermo touch screen da otto pollici e comando vocale per climatizzatore e navigatore satellitare, più il dispositivo Active Park Assist per il parcheggio semiautomatico.

Auto - Autoinmente

Si avvicina a grandi passi il momento del debutto sul mercato europeo, previsto per luglio, della Ford Focus Electric, la nuova vettura dell’Ovale Blu che punterà a invadere le strade d’Europa provando a conquistare un ruolo importante nel segmento delle auto elettriche. La Ford Focus rappresenta uno dei modelli di punta dell’offerta Ford attuale e trasformarla in versione elettrica potrebbe essere la mossa vincente da parte del costruttore nordamericano. La Ford Focus elettrica sarà la prima auto completamente elettrica che verrà prodotta da Ford in Europa. La Focus Electric è nata in Nord America dove la produzione è partita a fine 2011 e adesso è pronta per avviare la produzione anche nel Vecchio Continente, e precisamente nello stabilimento di Saarlouis, in Germania, dove verranno realizzate prossimamente altri modelli ad alta efficienza di casa Ford, ovvero la C-MAX Energi (con alimentazione ibrida plug-in) e la Mondeo ibrida-elettrica. La Focus elettrica monta sotto il cofano un motore elettrico da 145 cavalli, rifornito dalle batterie aglio ioni di litio, che gli consente di raggiungere la velocità massima di 135 km/h. Sulla vettura c’è un sistema di ricarica da 6,6 kW che permette di percorrere 100 chilometri con 2-3 ore di ricarica. Per ricaricare completamente le batterie servono 3-4 ore ed in tal caso l’autonomia di percorrenza della vettura si estende a 162 chilometri. In più grazie a SmartGauge, nuova interfaccia innovativa, l’auto è in grado di calcolare in tempo reale l’autonomia rimanente in base alla carica delle batterie, allo stile di guida e all'utilizzo dell’impianto audio e climatizzatore.  

Auto - Autoinmente

AUTOINMENTE
MOTORI


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2014 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002