MOTORI
Una Giulietta popular!
Scritto il 2012-07-19 da luigif su News auto

Fonte: blog.motori.it

Tra le tante automobili riuscite della gestione Marchionne c'è senz'altro l'Alfa Romeo Giulietta. Infatti la Giulietta sta realizzando ottime performances in fatto di vendite.

Nel mese di giugno ha realizzato 2.777 immatricolazioni raggiungendo una quota superiore al 20% nel proprio segmento. Questo importante risultato l'ha confermata, per il terzo mese consecutivo, come la berlina compatta consentida dagli automobilisti tricolori.
Tutto ciò nonostante i 20.000 euro del prezzo di attacco che non sono propriamente alla portata di tutti.

Proprio per incrementare le vendite o per stabilizzarle verso l'alto, che no sarebbe male, è stata realizzata un'importante operazione di marketing: LiberaMente Alfa. Libera la mente dalle preoccupazione del debito e dalla paura di non riuscire a ripagarlo. Questa modalità di pagamento è disponibile in due soluzioni. In entrambi i casi l’auto è nella piena disponibilità del cliente per 36 mesi senza alcuna limitazione di percorrenza.  Le due tipologie di pagamento sono LiberaMente Alfa – acquisto  o LiberaMente Alfa – noleggio.

Con la tipologia acquisto la persona interessata ad entrare in possesso della Giulietta paga ad Alfa Romeo una rata mensile che parte da un minimo di 189 euro. In questa somma sono comprese l’assistenza stradale, la manutenzione ordinaria e un’assicurazione a protezione del credito. La protezione del credito ha lo scopo di tutelare l’automobilista in caso di perdita del posto di lavoro e di impossibilità ad onorare il debito verso Alfa Romeo. Terminati i 3 anni, il giuliettista potrà optare per pagare l’importo residuo predeterminato acquistando a titolo definitivo l'auto o restituire l’auto alla concessionaria.

Con la seconda opzione LiberaMente Alfa – noleggio, attraverso il pagamento di un canone mensile che parte da un minimo di 281 euro il cliente non avrà alcuna preoccupazione in merito a: manutenzione ordinaria e straordinaria, assicurazione Rca, bollo auto, riparazione dei guasti. Anche se pare incredibile sono tutte inserite nella cifra del canone! Passati i tre anni del contratto di noleggio il cliente restituisce l’auto alla concessionaria.

Il rilancio del marchio Alfa Romeo passa per quell'auto che, più di tutte, ha trasmesso l'immagine dello stesso nel corso dei decenni: la Giulia. E da Arese, sede storica per Alfa, è ripartito tutto, con una macchina massima espressione della "meccanica delle emozioni", come hanno voluto sottolineare proprio dall'azienda del gruppo FCA. Auto alla mano, l'emozione è forte: il design esprime le tre caratteristiche principali dello stile italiano, ovvero proporzioni, semplicità e qualità delle superfici. E dunque ecco che, al centro del trilobo frontale, appare più che mai il nuovo logo di Alfa Romeo, rinnovato a simbolo di rinascita di quest'azienda. Per tutti coloro che amano un'esperienza di guida esaltante, la nuova Alfa Romeo Giulia 2015 è l'emblema e la traduzione pratica di tutto ciò. La nuova Giulia è il frutto del lavoro di una élite di ingegneri, progettisti e stilisti, conosciuti all'interno di FCA con l'appellativo di "Skunks". Questi hanno cercato di rimanere fedeli alle cinque caratteristiche che hanno reso Alfa Romeo uno dei più desiderabili marchi automobilistici del mondo: design, motori, distribuzione dei pesi, soluzioni tecniche e rapporto peso/potenza. Il design distintamente italiano è la base sulla quale è nata la nuova Giulia, con una grande attenzione in particolare per le proporzioni basate sull'architettura tecnica dell'intera vettura Motori all'avanguardia e innovativi, nuovo punto di riferimento del marchio. La Giulia monta un turbo benzina 6 cilindri, elaborato da tecnici provenienti da Ferrari, che eroga 510 CV e regala prestazioni entusiasmanti: si va da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi. La perfetta distribuzione dei pesi è un tratto che si rivela decisivo per il piacere di guida Alfa Romeo, raggiunto lavorando sia sul layout della vettura sia collocando in una posizione il più possibile centrale tutti gli elementi di maggior peso. E poi le soluzioni tecniche uniche ed esclusive, con chassis e sospensioni perfetti sia nella loro esecuzione che nella scelta dei materiali.

Auto - Autoinmente

Tra gli appassionati d’auto una delle novità più attese dell'intero 2015 è senza dubbio l’Alfa Romeo Giulia, la nuova berlina che il marchio del Biscione presenterà tra qualche mese, il 24 giugno, data già fissata per conoscere finalmente la nuova protagonista a quattro ruote che guiderà l’auspicata riscossa del brand. Dalla nuova Alfa Romeo Giulia partirà infatti l’operazione di rilancio del marchio milanese che punta a riconquistare nuove fette di mercato per ritornare agli antichi fasti che hanno portato il marchio Alfa Romeo in giro per il mondo come sinonimo di stile vincente e “Made in Italy”. In attesa di scoprire quali saranno le forme, lo stile, il design e le caratteristiche tecniche e meccaniche della nuova Alfa Romeo Giulia, per il momento ci si può affidare soltanto alle indiscrezioni, che si fanno sempre più insistenti man mano che si avvicina il debutto della vettura. Secondo i ben informati pare che la nuova berlina del Biscione possa essere equipaggiata con un motore V6 da 3.0 litri, un propulsore non inedito visto che sarebbe lo stesso già disponibile nella gamma della Maserati Ghibli, che potrebbe essere proposto sia benzina che diesel. Se fino a qualche tempo fa c’era più di qualche dubbio sul nome della vettura, ormai sembrano essere tutti d’accordo nell’escludere che questa possa presentarsi con un nome diverso da Giulia. Per quel che riguarda le altre caratteristiche i rumors indicano la presenza del sistema di trazione posteriore. Per saperne di più servirà aspettare ancora qualche mese, quando la nuova creatura di Alfa Romeo vedrà la luce pubblicamente e svelerà le carte in tavola per andare all'assalto delle concorrenti del segmento premium, in particolare Audi e BMW.

Auto - Autoinmente

AUTOINMENTE
MOTORI


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2015 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002