MOTORI
App anti autovelox: quando lo smartphone è d'aiuto
Scritto il 2015-08-03 da Michela Assuntino su News auto

Fonte: http://www.vvox.it/wp-content/uploads/2015/06/autovelox.jpg

Lo smartphone, se usato impropriamente, può essere uno strumento pericoloso per i conducenti. C'è da dire però che un utilizzo intelligente può rendere il vostro telefono uno strumento particolarmente utile in viaggio. Un esempio è fornito dalle app che permettono di individuare le postazioni autovelox e tracciare una sorta di mappa particolarmente utile per chi ha intenzione di viaggiare in auto.

Gli autovelox sono strumenti utili. A volte, però, l'assenza di adeguata segnaletica può trasformare questi strumenti in un pericolo per gli automobilisti. Vediamo quali sono le principali app anti autovelox oggi disponibili.

Autovelox Italia - CamSam

Questa applicazione fa il suo dovere segnalando gli autovelox che il guidatore incontrerà sul suo percorso. L'applicazione funziona in background e può essere usata, quindi, anche contemporaneamente al navigatore satellitare per un servizio veramente completo.

Waze

È sicuramente la più famosa tra le app di navigazione per gli smartphone. Waze contiene anche la funzionalità di segnalazione degli autovelox: l'interazione degli utenti permette la segnalazione degli autovelox mobili o di quelli di recente installazione.

iCoyote

Il funzionamento è del tutto simile a quello di Waze con l'applicazione che prevede la possibilità per gli utenti di effettuare le proprie segnalazioni. Interessante la segnalazione dei limiti di velocità e delle zone a traffico limitato. L'applicazione è compatibile anche con Apple Watch e, dopo un periodo di prova gratuito di un mese, ha un costo di circa 4 euro al mese.

TomTom Italia

Oltre agli apparecchi di navigazione satellitare TomTom è anche un applicazione (a pagamento) per smartphone. Il costo è una tantum di 34.99 euro ed ha l'importante possibilità di essere utilizzata senza connessione internet. È l'unica nel suo genere ad avere questo tipo di funzionalità.

Autovelox!

Questa app è un archivio di tutti gli autovelox presenti sul territorio nazionale. Una parte specifica è dedicata al servizio Tutor con indicazione della velocità media con avviso di superamento della velocità dinamico.

Per spostarsi e raggiungere le mete delle vacanze estive tanti italiani scelgono l’auto come mezzo di trasporto, soprattutto quando tra luoghi di partenza e di destinazione non ci sono troppi chilometri da fare. In particolar modo durante i week-end estivi le autostrade italiane diventano un lungo serpentone di persone e famiglie in viaggio verso il mare e le località vacanziere. Ma per viaggiare in sicurezza con la propria auto ed evitare spiacevoli imprevisti che potrebbero rovinare le tante agognate ferie è bene ricordarsi di effettuare una serie di controlli sulla propria vettura prima di caricare i bagagli è mettersi in viaggio. Ma cosa bisogna controllare sulla nostra auto per poter stare tranquilli? Attenzione agli pneumatici Una delle prime cose da controllare è lo stato degli pneumatici dell’auto. Premettendo che bisogna montare le gomme estive, le uniche che garantiscono un comportamento efficace e sicuro (spazio di frenata, attrito e stabilità) con le temperature elevate, va monitorato complessivamente lo “stato di salute” del pneumatico. Bisogna assicurarsi che il battistrada non sia troppo consumato, che sulla gomma non ci siano danni (tagli, usure più accentuate, ecc.) e soprattutto è da controllare la pressione degli pneumatici. Viaggiare con pneumatici sgonfi ne riduce l’efficienza e la sicurezza, oltre ad aumentarne l’usura e il consumo di carburante, al contrario se eccessivamente gonfi questi non garantiscono l’adeguata tenuta di strada. Dunque prima di partire meglio fare un salto dal gommista per un check-up completo degli pneumatici e per gonfiarli con la giusta pressione. Freni, illuminazione e indicatori di direzione Oltre alle gomme ci sono altri componenti dell’auto da controllare. Tra questi c’è l’impianto frenante, in particolar modo l’usura di pastiglie e dischi (soprattutto su auto che hanno percorso tanti chilometri). Altri aspetti da controllare sono il corretto livello dell’olio motore, del liquido refrigerante, così come del liquido per il parabrezza, assicurandosi che i tergicristalli funzionino correttamente nella pulizia del parabrezza. Inoltre va controllato anche il corretto funzionamento di tutte le luci dell’impianto di illuminazione, così come quello degli indicatori di direzione. E’ bene poi accertarsi di avere sempre con sé in auto il kit di sicurezza con triangolo e giubbino catarifrangente (obbligatori), ancora meglio se accompagnati da torcia e cassetta di pronto soccorso.

Auto - Autoinmente

Gli pneumatici auto non sono tutti uguali. Può sembrare un’affermazione banale; in realtà essa è il presupposto che spinge ogni costruttore automobilistico a scegliere gli pneumatici primo equipaggiamento più adatti ad ogni singola vettura prodotta. Una scelta quella delle Case automobilistiche che non viene per nulla lasciata al caso ma che, al contrario, viene pianificata sin dal momento dello sviluppo di una nuova auto, quando il costruttore invia ai produttori di pneumatici tutta una serie di parametri da rispettare e di caratteristiche che la gomma deve avere. Dal comportamento su strada al comfort, dal consumo di combustibile alla rumorosità emessa in marcia, sono tanti gli aspetti sui quali i tecnici delle Casa produttrici di gomme auto devono lavorare per realizzare lo pneumatico giusto per quella determinata vettura. Pneumatici: come scelgono gli automobilisti Se il lavoro delle aziende produttrici è particolarmente delicato e approfondito sugli aspetti tecnici dello sviluppo di un nuovo pneumatico destinato al primo equipaggiamento di un auto nuova, un po’ più di margine lo si ha quando invece ci si rivolge direttamente agli automobilisti, proponendo un nuova gomma da commercializzare esclusivamente attraverso i gommisti per il mercato del ricambio. In questo caso entrano in gioco degli aspetti diversi che sono quelli che spingono l’automobilista a scegliere uno pneumatico piuttosto che un altro. La scelta solitamente viene fatta sulla base dei consigli del rivenditore, della notorietà del costruttore, della propria esperienza diretta con altri pneumatici e del prezzo. Gomme online: il confronto a portata di click Dunque prezzo e fama del costruttore sono tra gli elementi che guidano la scelta d’acquisto dell’automobilista che deve cambiare le gomme della propria auto. Ma per poter scegliere in maniera adeguata è necessario aver la possibilità di fare un confronto tra le tipologie di pneumatici e tra marche, cosa che viene più immediata quando si propende per l’acquisto di pneumatici online. Sul web infatti bastano pochi attimi per comprare pneumatici online in maniera sicura, comoda e consapevole. Con la vendita gomme online, che ha preso piede così come l’intero settore dell’e-commerce, si possono scegliere in maniera oculata gli pneumatici che più fanno al caso nostro e della nostra auto, sfruttando la possibilità di poter aver in pochi click numerosi termini di paragone e di confronto per un’attenta valutazione pre-acquisto. Sponsored by Gomme-Auto.it

Auto - Autoinmente

Più dello yoga, più della meditazione, più del training autogeno e più di qualsiasi altra cosa al mondo, viaggiare è la soluzione migliore per liberare il corpo e la mente dagli assilli quotidiani ed arricchire la propria anima con nuove esperienze. Viaggiare è anche una delle cose per cui vale la pena vivere e adesso che l’estate è alle porte, ed abbiamo tutti molti mesi di lavoro in città alle spalle ed i muscoli del collo incriccati da un anno di stress, doveri e tensioni, la voglia di partire diventa ancora più intensa ed ai limiti dell’irrefrenabile. Come racconta la campagna Nastro Azzurro “Il Gusto del Viaggio”, che potete vedere nel video di seguito, “il tuo viaggio inizia quando dici si al momento di sentirti libero per la prima volta”. Che parafrasando significa acquisire consapevolezza delle proprie esigenze ed assecondare quei desideri che poi ci faranno sentire persone più solari e complete. Infatti, dire di si a libertà, piacere ed evasione attraverso il viaggio, è uno splendido modo per fare esperienze inedite, incontrare nuove persone ed espandere i nostri orizzonti a livello culturale, sociale e geografico. E poco importa se il viaggio è un’estenuante trekking verso Machu Picchu, una crociera a bordo di un granitico rompi ghiaccio in’Antartide, un safari in Jeep tra leoni e zebre del Kruger Park o una vacanza a vela con gli amici di sempre nelle acque blu del Mediterraneo. Ciò che conta sono i pensieri e le memorie raccolte lungo il cammino. Quelle che poi rallegreranno le corte e buie giornate invernali diventando parte integrante dell “io”. Piace il titolo della campagna Nastro Azzurro il “Gusto del Viaggio”, perche l’arguto gioco di parole coniuga ed evoca il piacere di muoversi, conoscere e scoprire (viaggiare appunto) con il gusto di assaporare, nel più totale chill-out e con le persone con cui vale la pena condividere il proprio tempo, una bella e buona birra Nastro Azzurro ghiacciata, che per molti, noi di OnTheRoad inclusi, è sinonimo di spensieratezza estiva, relax e felicità. Sponsored by Nastro Azzurro

Auto - Ontheroad


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2018 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018